Mutui prima casa tasso fisso o variabile: i migliori

Il mutuo per l’acquisto della prima casa è un investimento importantissimo. Per questo è necessario scegliere con attenzione l’istituto di credito con il quale stipulare il contratto, controllando dettagli come il tasso e lo spread. Come fare? Passando in rassegna diversi piani di mutui prima casa tasso fisso o variabile.

Mutui prima casa: i piani Inps ex Inpdap

Quando si parla di mutui prima casa tasso fisso o variabile non si possono trascurare i mutui Inps ex Inpdap. Come funzionano? Con la possibilità di richiedere fino a 300.000€ per l’acquisto della prima casa d’abitazione.

Gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono richiedere l’accesso al credito anche per ristrutturazione d’immobili già esistenti e per la costruzione di box o posti auto da considerare come pertinenze dell’abitazione principale.

Mutui prima casa tasso fisso: le offerte migliori

Iniziamo a parlare di mutui prima casa tasso fisso o variabile analizzando qualche piano a tasso fisso. Il Mutuo Domus fisso di Banca Intesa è un’opzione molto vantaggiosa al proposito. Come funziona? Per capirlo ipotizziamo la richiesta di 140.000€ e la scelta di un piano di rimborso della durata di 25 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del contratto di mutuo ci sarebbe una rata mensile pari a 635,14€, con tasso fisso corrispondente al 2,60 e TAEG al 2,80%.

Mutui prima casa tasso variabile: i piani più vantaggiosi

Parliamo ancora di mutui prima casa tasso fisso o variabile osservando i piani più vantaggiosi per quanto riguarda il tasso variabile. Tra i tanti disponibili sul mercato analizziamo il Mutuo ING Direct.

Come funziona? Per capirlo ipotizziamo la richiesta di un mutuo di 140.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 25 anni. In questo caso a carico del destinatario ci sarebbe una rata di 533,84€, con TAN e TAEG pari rispettivamente all’1,41 e all’1,44%.

Il tasso variabile di questo piano è calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi maggiorato di uno spread dell’1,55%.

Mutui per prima casa: il piano di BNL

Concludiamo questo elenco dedicato ai mutui prima casa tasso fisso o variabile analizzando il piano di BNL Gruppo BNP Paribas. Come funziona il piano a tasso variabile? Per capirlo ipotizziamo sempre la scelta di un mutuo di 140.000€ e un piano di rimborso della durata di 25 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del contratto ci sarebbe una rata mensile pari a 588,46€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente all’1,48 e all’1,63%. Il tasso variabile è calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi, maggiorato di uno spread dell’1,50%.

Le spese di perizia previste per questo prodotto sono pari a 250€, mentre quelle d’istruttoria a 1.008€.

(Pubblicità e Link Sponsorizzati)

 

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Come ottenere la rinegoziazione mutuo Credem? Come ottenere la rinegoziazione mutuo Credem? Qual è l’importo massimo erogabile? Credem è il primo gruppo bancario italiano a proporre ai propri clienti la rinegoziazione di un mutuo in corso presso un altro istituto bancario, grazie all’opzione “ri...
Surroga mutuo con Inpdap Surroga mutuo con Inpdap 2015: come funziona? A detta della maggior parte degli analisti, è questo il momento giusto per procedere con la surroga del proprio mutuo. Il problema è scegliere quale sia l’ente creditizio verso il quale compiere la surro...
Surroga mutuo Credem: quali sono le condizioni economiche? Surroga mutuo Credem: quali sono le condizioni economiche? Molti clienti bancari dispongono di un mutuo ma vorrebbero ottenerne uno più conveniente. Credem offre questa opportunità con un prodotto a tasso zero, si tratta di Rimutuo Credem, che permet...
Quali sono le condizioni di surroga mutuo BNL? Quali sono le condizioni di surroga mutuo BNL? Nel vasto panorama dell’offerta BNL figura anche la portabilità del mutuo, opportunità nota anche con la dizione di “surroga”, ossia la possibilità di trasferire in BNL un finanziamento che è stato apert...
Mutuo surroga più liquidità Mutuo surroga più liquidità: perché scegliere la surrogazione La rata del vostro mutuo non è più conveniente? Per trasferire il finanziamento presso un nuovo istituto bancario che fornisce condizioni più vantaggiose la soluzione si chiama surroga. U...
Surroga mutuo BNL 2in1: costi e vantaggi dell’offerta Surroga mutuo: l’alternativa di Bnl Con la discesa dei tassi, surrogare è diventato ancora più conveniente. Quasi tutte le banche si sono attrezzate. Tra le varie offerte spicca quella di Bnl con il mutuo 2in1. In che cosa consiste la surroga mutuo ...
Mutui prima casa tasso fisso o variabile