Mutuo fondiario per l’acquisto della prima casa

Cos’è il mutuo fondiario

Spesso si sente parlare di mutui per l’acquisto della casa solo in riferimento ai mutui ipotecari, una tipologia di finanziamenti che compone gran parte dell’offerta del settore, ma che non sempre rappresenta la soluzione più conveniente. Nel novero dei finanziamenti dedicati all’acquisto di immobili ad uso abitativo, infatti, troviamo anche il mutuo fondiario.

Si tratta di un finanziamento rivolto esclusivamente a chi desidera acquistare un’abitazione destinata a diventare la propria residenza, che consente di risparmiare somme di denaro anche consistenti. Senza dubbio più vantaggioso di quello ipotecario, il mutuo fondiario prevede costi notarili contenuti e tassi di interesse particolarmente ridotti rispetto a quelli applicati agli altri finanziamenti per l’acquisto della prima casa.

Caratteristiche dei mutui fondiari

Per quanto riguarda il rimborso del credito, il piano di ammortamento non può superare i 30 anni e a garanzia del finanziamento è richiesta la sottoscrizione di un’ipoteca di primo grado che può arrivare al massimo all’80% del valore dell’immobile oggetto di mutuo. Il denaro richiesto viene versato in un’unica soluzione.

L’unico limite del mutuo fondiario è costituito dall’importo massimo erogabile, che non può superare l’80% del valore dell’immobile. Fattore che porta molti mutuatari a scegliere i mutui ipotecari, che, in teoria, possono coprire anche l’intero valore dell’immobile.

I mutui ipotecari inoltre possono essere concessi anche per finalità differenti dall’acquisto della prima casa, ad esempio la surroga di un mutuo già in corso oppure per ottenere nuova liquidità con la quale far fronte a spese ed investimenti.

Differenze tra mutuo ipotecario e fondiario

Inlinea di massima si tratta di finanziamenti che hanno una durata variabile dai 5 ai 30 anni, ma in taluni casi è possibile arrivare anche a 40 anni (conduzione spesso riservata agli under 35). Dopo aver verificato le condizioni lavorative e il profilo economico del mutuatario la banca erogatrice del finanziamento si tutela con attraverso una serie di garanzie varie, che possono essere reali o personali.

In caso di insolvenza da parte del debitore infatti, la banca può richiedere l’esproprio dell’immobile su cui è posta l’ipoteca, per poi venderlo all’asta e recuperare la somma finanziata.

Chi fosse incerto sulla scelta tra un mutuo ipotecario e uno fondiario può farsi fare un preventivo presso un istituto di credito di fiducia valutando entrambe le possibilità. Se invece si preferisce confrontare varie offerte in breve tempo, ci si può avvalere dei comparatori disponibili gratuitamente sul web. Tali siti internet consentono di visualizzare tutte le offerte di mutuo delle maggiori banche e società finanziarie che operano nel mercato italiano.

(Pubblicità e Link Sponsorizzati)

 

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surroga mutuo regole: quali sono le norme che regolano il settore? Surroga mutuo regole: quali sono le norme che regolano il settore? Qual è la procedura da seguire? Quali i principali vantaggi associati? Quanti hanno già acceso un mutuo possono, qualora lo ritengano conveniente, cambiare l’istituto di credito eroga...
Surroga conviene, quando trasferire il mutuo? Surroga conviene: l’incremento delle domande nei primi mesi del 2015 Nel febbraio 2015 si è registrato in Italia il più importante aumento delle richieste di mutuo dal 2008. L’incremento è pari a + 38,7% rispetto a febbraio 2014 e due terzi dei mutu...
Come funziona la portabilità mutuo casa? Quali sono le potenzialità della portabilità mutuo casa? La portabilità del mutuo, conosciuta anche come surroga, è un’opportunità introdotta dalla legge numero 40 del 2 aprile 2007, e si riferisce alla procedura di trasferimento del mutuo da una ba...
Cos’è la portabilità mutuo chirografario? Cos’è la portabilità mutuo chirografario? Scegliendo la portabilità mutuo chirografario potrete stipulare un finanziamento senza la copertura di alcuna ipoteca, fideiussione o altra garanzia reale. Il piano di rimborso ha come sua unica garanzia la s...
Surroga mutuo detrazione interessi 2015 Surroga mutuo detrazione interessi passivi e oneri associati Gli interessi passivi di un mutuo prima casa possono essere detratti dall’Irpef nella misura del 19%. Nella dichiarazione dei redditi sarà quindi possibile detrarre gli interessi passavi d...
Quali sono i vantaggi della surroga mutuo? Quali sono i vantaggi della surroga mutuo? In cosa consiste? Il mutuo è senza dubbio la linea di credito più utilizzata dagli italiani per l'acquisto e la ristrutturazione di immobili. Tuttavia sono in pochi i soggetti che, al momento della sottoscr...
mutuo fondiario