Quando richiedere il rifinanziamento mutuo?

Rifinanziamento mutuo: cos’è? Quando conviene?

Il rifinanziamento del mutuo consiste nell’estinzione del debito contratto, che viene sostituito con un nuovo finanziamento sottoscritto presso un diverso istituto di credito. Rifinanziare un mutuo permette di modificare le condizioni del rimborso del credito, ottenendo ad esempio un tasso di interesse più vantaggioso, oppure accorciando la durata del mutuo.

Rifinanziando il mutuo è possibile inoltre convertire il tasso di interesse applicato da fisso a variabile o viceversa. A differenza della surroga il rifinanziamento premete al cliente di ottenere maggiore liquidità, accendendo un’ipoteca per una somma maggiore all’importo residuo del precedente mutuo.

Rifinanziamento mutuo e rinegoziazione: quali le differenze?

Questa operazione prevede tuttavia costi maggiori di quelli previsti per l’accensione di un tradizionale mutuo (dal 3 al 6% in più rispetto alle spese previste per la sottoscrizione di un prestito ipotecario). Il cliente che decide di rifinanziare il proprio mutuo deve inoltre sostenere gli oneri legati alla perizia dell’immobile e i costi di apertura di un nuovo finanziamento.

Nel caso in cui il cliente desideri modificare il proprio mutuo senza però sostenere gli oneri legati al rifinanziamento, questi può avvalersi della rinegoziazione. Un’operazione che permette di ridefinire il piano di rimborso e le clausole contrattuali del mutuo con la banca erogatrice.

Rinegoziando il mutuo è possibile modificare condizioni contrattuali, quali la durata residuale del rimborso e il tasso applicato. Ricordiamo che, a differenza del rifinanziamento, la rinegoziazione può avvenire esclusivamente tra i contraenti originali.

(Pubblicità e Link Sponsorizzati)

 

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mercato mutui 2015, Abi: boom erogazioni, 26,6 miliardi Mercato mutui 2015: superate le aspettative Sembra che il problema della stretta al credito, che è andato crescendo di pari passo con l’inasprirsi della crisi economica, sia ormai storia passata. A suggerlo è l’Abi, che a fine agosto ha pubblicato i...
Spese acquisto prima casa: tutte le voci da considerare Le spese acquisto prima casa devono essere analizzate con attenzione, dal momento che riguardano un investimento fondamentale nella vita di una singola persona o di una famiglia. Calcolo mutuo prima casa: da dove partire? Per calcolare le spese acq...
Surroga mutui Inpdap 2014 Surroga mutuo con Inpdap 2014: come funziona? L’Inpdap concede annualmente ai suoi iscritti mutui ipotecari per l’acquisto di prime case site sul territorio nazionale o per la surroga di mutui ipotecari già contratti con istituti di credito. Come de...
Mutui agevolati per giovani coppie 2015 I mutui agevolati per giovani consentono di procedere all’acquisto della prima casa usufruendo di particolari incentivi, che possono essere richiesti anche senza la titolarità di un contratto di lavoro a tempo indeterminato. Ecco come orientarsi tra ...
Come funziona la Surroga Mutuo Fondiario? Come funziona la Surroga Mutuo Fondiario? La portabilità del mutuo è gestita dal Dl 7/2007, convertito in legge 40/2007, una misura tesa ad incrementare la concorrenza tra gli istituti bancari, così da permettere una semplice la sostituzione del vecc...
Surroga mutuo da fisso a variabile, è questo il momento giusto Perché scegliere la surroga mutuo da fisso a variabile? L’attuale clima economico deflattivo dell’Eurozona ha condotto la BCE a una riduzione dei tassi. Ragione che rende appetibili i mutui a tasso variabile, più convenienti in rapporto a quelli a t...
rifinanziamento mutuo