Quando richiedere il rifinanziamento mutuo?

Rifinanziamento mutuo: cos’è? Quando conviene?

Il rifinanziamento del mutuo consiste nell’estinzione del debito contratto, che viene sostituito con un nuovo finanziamento sottoscritto presso un diverso istituto di credito. Rifinanziare un mutuo permette di modificare le condizioni del rimborso del credito, ottenendo ad esempio un tasso di interesse più vantaggioso, oppure accorciando la durata del mutuo.

Rifinanziando il mutuo è possibile inoltre convertire il tasso di interesse applicato da fisso a variabile o viceversa. A differenza della surroga il rifinanziamento premete al cliente di ottenere maggiore liquidità, accendendo un’ipoteca per una somma maggiore all’importo residuo del precedente mutuo.

Rifinanziamento mutuo e rinegoziazione: quali le differenze?

Questa operazione prevede tuttavia costi maggiori di quelli previsti per l’accensione di un tradizionale mutuo (dal 3 al 6% in più rispetto alle spese previste per la sottoscrizione di un prestito ipotecario). Il cliente che decide di rifinanziare il proprio mutuo deve inoltre sostenere gli oneri legati alla perizia dell’immobile e i costi di apertura di un nuovo finanziamento.

Nel caso in cui il cliente desideri modificare il proprio mutuo senza però sostenere gli oneri legati al rifinanziamento, questi può avvalersi della rinegoziazione. Un’operazione che permette di ridefinire il piano di rimborso e le clausole contrattuali del mutuo con la banca erogatrice.

Rinegoziando il mutuo è possibile modificare condizioni contrattuali, quali la durata residuale del rimborso e il tasso applicato. Ricordiamo che, a differenza del rifinanziamento, la rinegoziazione può avvenire esclusivamente tra i contraenti originali.

(Pubblicità e Link Sponsorizzati)

 

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surroga mutuo con assicurazione: come funziona? Surroga mutuo assicurazione casa: è possibile ottenere il rimborso? Per scegliere il mutuo più adatto alle proprie esigenze è necessario mettere a confronto vari fattori, tra cui la presenza di un’assicurazione sulla casa. Questa può essere pagata i...
Euribor in negativo a -0,06: come sfruttarlo per risparmiare L’Euribor in negativo, i vantaggi per i mutuatari Come molti sapranno i tassi di interesse applicati a prestiti e mutui sono il risultato di più fattori combinati tra loro. Nello specifico, per i mutui a tasso variabile l’interesse dipende dall’indi...
Mercato mutui 2015, Abi: boom erogazioni, 26,6 miliardi Mercato mutui 2015: superate le aspettative Sembra che il problema della stretta al credito, che è andato crescendo di pari passo con l’inasprirsi della crisi economica, sia ormai storia passata. A suggerlo è l’Abi, che a fine agosto ha pubblicato i...
Come funziona la surroga? Perché e quando conviene Come funziona la surroga: di cosa si tratta e perché conviene Acquisto della prima casa e ristrutturazione, sono queste le principali ragioni che portano all’accensione del mutuo. La selezione del prodotto più conveniente è molto complessa e può cap...
Surroga Mutuo vs Rinegoziazione Le differenze tra la surroga mutuo e la rinegoziazione Con il termine surroga mutuo si intende il trasferimento di un finanziamento in corso presso un'altra banca che magari propone tassi più vantaggiosi. Al contrario con rinegoziazione si indica la...
Abolizione Imu prima casa 2016: come cambia il mercato immobiliare Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha recentemente dichiarato che, a partire dal 2016, sarà effettiva l’abolizione Imu prima casa, così come quella della Tasi (Tassa sui servizi indivisibili), situazione che potrebbe incentivare molte persone a...
rifinanziamento mutuo