Sostituzione mutuo prima casa agevolazioni fiscali

Sostituzione mutuo prima casa agevolazioni fiscali: quali sono i benefici previsti? Nel novero delle spese che possono essere detratte dal reddito vi sono anche gli interessi e le spese dei mutui ipotecari. La normativa fa riferimento ai finanziamenti definiti inseguito al 1999. Identifichiamo anzitutto i requisiti utili al conseguimento della detrazione.

Per fruire delle agevolazioni fiscali dobbiamo aver a che fare con un mutuo garantito da ipoteca. Non è possibile godere di questa opportunità anche nel caso di prestiti personali, anche se questi sono stati stipulati per investimenti relativi alla propria abitazione. Sono esclusi anche quanti hanno sottoscritto l’ipoteca della casa ma con finanziamenti differenti dal mutuo.

Il mutuo inoltre deve riguardare le seguenti finalità:

  • Acquisto dell’abitazione principale e relative pertinenze
  • Acquisto di unità locata, purché adibita ad abitazione principale appena possiible
  • Costruzione dell’abitazione principale.
  • Ristrutturazione dell’abitazione principale che presenta concessione edilizia o atto equivalente così da attestare la stazione dell’unità in un immobile differente
  • Sostituzione di altro mutuo detraibile, purché l’operazione risulti proporzionale a una quota commisurata al debito residuo maggiorato delle spese necessarie alla sostituzione

Sostituzione mutuo prima casa agevolazioni fiscali: a quanto ammontano i benefici? Il rimborso corrisponde al 19% sull’imponibile, ed è applicato il processo della detrazione di imposta. In termini pratici ciò significa che l’IRE è ridotta nella proporzione di 19 euro ogni 100 euro che figurino nel novero degli oneri ammissibili.

(Pubblicità e Link Sponsorizzati)

 

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Tassi surroga mutuo ai minimi storici Tassi surroga mutuo: Quantitative Easing e calo degli spread Le richieste di surroga sono in costante ascesa da almeno 14 mesi, e ciò ha costituito un fattore determinante nel mercato dei mutui. La sostituzione dei mutui costituisce il 36% del valor...
Rinegoziazione prestito: in cosa consiste? Rinegoziazione prestito: in cosa consiste? La rinegoziazione di un prestito è la pratica finanziaria che permette di ridefinire un contratto nelle sue condizioni. La rinegoziazione può essere effettuata esclusivamente tra le due parti che avevano ori...
La surroga mutuo conviene davvero? E se sì, perché? Surroga del mutuo: uno strumento in ascesa E’ indubbio: il ricorso alla surroga del mutuo è notevolmente aumentato in questi anni. Il merito di ciò va sicuramente alla volontà di competere delle banche, che hanno trovato nella surroga una buona arma...
Mutuo e Surroga: riduzione tasso e durata, ora conviene Mutuo e surroga 2015: perché scegliere surroga o rinegoziazione Il volano del mercato mutui 2015 è la surroga, intervento che permette di traferire il proprio debito residuo presso una nuova banca, modificando così tassi di interesse e durata del pi...
Surroga mutuo tasso fisso o variabile Surroga mutuo tasso fisso o variabile: il momento giusto per cambiare banca Le nuove politiche monetarie della Bce (Quantitative easing) da una parte, la gratuità della surroga dall’altra fanno di periodo quello giusto per trasferire il proprio mutu...
Rinegoziazione mutui 2015: Quali le scadenze per accedere? Cos’è la rinegoziazione mutui 2015 CDP Lo slittamento in Consiglio dei Ministri del decreto relativo agli enti locali e le varie richieste avanzate dai Comuni e Città metropolitane interessati, hanno convinto la Cassa Depositi e Prestiti a prorogare...
Sostituzione mutuo prima casa agevolazioni fiscali