Surroga Mutuo vs Rinegoziazione

Le differenze tra la surroga mutuo e la rinegoziazione

Con il termine surroga mutuo si intende il trasferimento di un finanziamento in corso presso un’altra banca che magari propone tassi più vantaggiosi. Al contrario con rinegoziazione si indica la modifica dei termini pattuiti dalla propria banca e non presuppone quindi lo spostamento in un altro istituto di credito. Vediamo nel dettaglio le differenze tra surroga mutuo e rinegoziazione.

La surroga

La surroga mutuo o portabilità del mutuo è stata regolamentata nel 2007 dalla cosiddetta legge Bersani. Dà la possibilità di trasferire senza spese il proprio finanziamento dalla banca che l’ha erogato in origine a una nuova che offre condizioni più vantaggiose.

Grazie alla surroga mutuo è possibile modificare:

  • la tipologia di tasso da variabile a fisso o viceversa;
  • la durata del mutuo;
  • lo spread, ossia il guadagno della banca che può variare da un istituto all’altro.

E’ possibile inoltre risparmiare sulle spese periodiche richieste dalla banca, come i costi di gestione, e sulle spese accessorie come l’istruttoria e la perizia sull’immobile che passano alla nuova finanziaria.

L’importo del nuovo mutuo deve essere al massimo uguale al debito residuo, invece per quanto riguarda l’ipoteca non ne viene concessa una nuova ma resta in vigore quella originaria che viene aggiornata con l’indicazione della nuova banca.

Come richiedere la surroga mutuo?

Se dopo le opportune verifiche avete deciso di richiedere la surroga mutuo  è necessario comunicare per iscritto alla nuova banca e, per conoscenza anche al vecchio istituto, la richiesta di trasferimento.

E’ possibile reperire su Internet dei fac simili di richiesta. Per legge, la banca che ha erogato il mutuo è obbligata ad accettare il passaggio e deve concedere il nulla osta entro 30 giorni. Invece l’istituto che subentra può rifiutare l’operazione.

La surroga mutuo inoltre è completamente gratuita. La banca erogante non può richiedere al cliente nessuna spesa per commissioni, istruttoria o accertamenti catastali.

Cosa fare prima di procedere?

Per valutare quale sia la surroga mutuo migliore è opportuno confrontare le offerte proposte dalle diverse banche tramite gli sportelli oppure utilizzando i portali internet che offrono il servizio di comparazione.

I parametri da prendere in considerazione sono:

  • i tassi di interesse;
  • l’entità delle rate;
  • le spese periodiche e quelle accessorie;
  • la durata del finanziamento;
  • l’ammontare del capitale da rimborsare;
  • i benefici si vogliono ottenere con la surroga, come interessi più bassi, rate di importo minore, durata ecc.

Quante volte è possibile richiedere una surroga

E’ possibile richiedere più volte la surroga mutuo, ma in realtà le banche permettono di effettuare questa operazione una sola volta poiché quando un cliente lascia un istituto, questo ha delle spese. Proprio per questo motivo, quando ci si presenta in una nuova banca vengono effettuati dei controlli sull’intero sistema bancario e sul sistema informativo creditizio.

La rinegoziazione

Con la rinegoziazione del mutuo è possibile richiedere alla propria banca la modifica delle condizioni contrattuali accordate in origine.

La rinegoziazione del mutuo viene richiesta per apportare modifiche:

  • al tasso d’interesse;
  • alla durata del mutuo;
  • il parametro di indicizzazione del mutuo;
  • ridurre lo spread così da ottenere un abbassamento della rata.

La rinegoziazione è vantaggiosa anche in termini di costo: il cliente non dovrà sostenere spese per la pratica e per il notaio, poiché l’accordo viene stipulato tra banca e mutuario.

 

(Pubblicità e Link Sponsorizzati)

 

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surroga mutuo: cos’è e come funziona La ben nota Legge Bersani, del 2007, ha introdotto nella legislazione italiana il concetto di Portabilità del mutuo. Qualsiasi soggetto abbia in essere un mutuo ipotecario può richiedere alla banca che lo ha emesso di essere surrogata da un altro Ist...
Surroga Mutuo 2017: qual è il suo destino? Surroga Mutuo 2017 ed estinzione anticipata: due aspetti fondamentali Nel momento in cui si richiede un mutuo vi sono, oltre ai classici aspetti come l'importo delle rate, la durata ecc.., vi sono altri due elementi fondamentali da considerare: la s...
Mutuo Inpdap 2017: l’assicurazione è obbligatoria? Una delle forme di finanziamento maggiormente convenienti per l'acquisto o la ristrutturazione della prima casa è indubbiamente fornita dal mutuo INPDAP, ente previdenziale dei dipendenti pubblici assorbito dall'INPS a partire dal 2012. Il mutuo I...