Agevolazioni prima casa: come risparmiare

Le agevolazioni prima casa rappresentano un canale di risparmio notevole per quanto riguarda l’Iva e altre imposte che gravano sulle operazioni di compravendita.

Risulta possibile accedere a tali vantaggi a fronte del soddisfacimento di determinati requisiti.

Prima casa: ecco le agevolazioni più importanti

Quali sono le principali agevolazioni prima casa? Prima di elencarle è importante ricordare che variano a seconda che si scelga di acquistare l’immobile dal costruttore oppure da un proprietario privato.

  • Agevolazioni in caso di acquisto dall’impresa costruttrice: Iva al 4% (quindi ridotta rispetto al 10), imposta catastale e imposta ipotecaria in misura fissa pari a 200€ cadauna.
  • Agevolazioni in caso di acquisto da proprietario privato: imposta di registro al 2%, imposta ipotecaria e imposta catastale in misura fissa pari a 50€ cadauna.

Importante è ricordare che le succitate agevolazioni, con i limiti di categoria imposti dalla legge, vengono applicate anche alle pertinenze come box e cantine e all’acquisto della nuda proprietà.

Acquisto prima casa: alcune spese detraibili

Tra le agevolazioni prima casa è possibile ricordare anche la possibilità, in caso di acquisto dell’immobile tramite agenzia, di detrarre dall’Irpef il 19% della commissione corrisposta come compenso, questo a patto che non sia complessivamente superiore a 1.000€.

La succitata detrazione, nel caso in cui l’acquisto dovesse coinvolgere più proprietari, deve essere ripartita tenendo conto delle percentuali di proprietà.

Agevolazioni acquisto prima casa: i requisiti per usufruirne

Esistono ovviamente dei requisiti fondamentali per usufruire delle agevolazioni prima casa.

L’acquirente può avvalersi dei già ricordati vantaggi a condizione che:

  • Non risulti proprietario nel medesimo Comune di un altro immobile legalmente utilizzabile come abitazione (anche se la proprietà è in comune con un coniuge o con un parente).
  • Non sia titolare di diritto di usufrutto, uso o abitazione su un altro immobile sito nel medesimo Comune dove si trova la casa che intende acquistare.
  • Non abbia già usufruito – anche se per quote – delle suddette agevolazioni per un altro immobile sito sul territorio nazionale.
  • L’immobile oggetto dell’acquisto sia nel Comune dove ha la residenza (in caso da stabilire entro 18 mesi dall’acquisto) o dove svolge la propria attività lavorativa.
  • L’immobile non sia considerato di lusso.

Se l’acquirente è un italiano residente all’estero decadono ovviamente i vincoli territoriali, ma l’immobile deve rappresentare la prima casa in assoluto comprata in territorio italiano.

Spese acquisto prima casa: altre informazioni sulle agevolazioni

Per avvalersi delle agevolazioni prima casa non è determinante che l’immobile sia adibito ad abitazione principale. Il proprietario ha infatti facoltà di darlo in uso a familiari o a terzi.

Al personale delle Forze Armate e delle Forze di Polizia non è richiesta la residenza nel Comune dove è ubicato l’immobile che si intende acquistare avvalendosi delle agevolazioni per la prima casa.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mutuo e Surroga: riduzione tasso e durata, ora conviene Mutuo e surroga 2015: perché scegliere surroga o rinegoziazione Il volano del mercato mutui 2015 è la surroga, intervento che permette di traferire il proprio debito residuo presso una nuova banca, modificando così tassi di interesse e durata del pi...
Surroga mutuo prima casa: come ottenerla? Surroga del mutuo prima casa La surroga, o portabilità, del mutuo è la procedura che consente di trasferire un finanziamento già in corso presso un istituto di credito diverso da quello erogatore. Generalmente la surroga di applica ai finanziamenti ...
Surroga mutuo per società: cosa accade in questo caso? Surroga mutuo per società: cosa accade in questo caso? La legge Bersani Bis, nella sua versione definitiva, prevede una collocazione della norma relativa alla portabilità diversa dal disegno di legge originario. È stata quindi trasferita dal capo II ...
Cos’è la surroga mutuo assicurazione? Qual è la normativa? Cos’è la surroga mutuo assicurazione? Qual è la normativa? Disponete di un mutuo e volte richiedere la surroga per completare il passaggio a un altro istituto di credito? È possibile pretendere il rimborso dei premi pagati e non usufruiti relativamen...
Prestito vitalizio ipotecario 2015 per over 60 Cos’è il prestito vitalizio ipotecario Lo scorso 19 marzo il Senato ha approvato in via definitiva il testo di legge sul prestito vitalizio ipotecario. La nuova normativa permette a tutti i cittadini con più di 60 anni (in precedenza erano necessari...
Surroga mutuo requisiti: quali sono? Chi i beneficiari? Surroga mutuo requisiti: quali sono? Chi i beneficiari? La surroga mutuo non è altro che lo spostamento del mutuo sottoscritto presso un nuovo istituto di credito che permette di fruire di condizioni più interessanti e convenienti. La procedura si...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *