Cambiare mutuo: quali strumenti disponibili?

Cambiare mutuo banca: come rendere più conveniente il mutuo?

Lo scenario economico è in costante mutamento e ciò rende più conveniente ora un mutuo a tasso fisso, ora uno a tasso variabile o misto, in base al frangente considerato. Per questa ragione può risultare conveniente cambiare mutuo per una soluzione che presenti costi inferiori. Vediamo quali sono gli strumenti a disposizione del cliente per cambiare banca o ridefinire il piano di rimborso.

Cambiare mutuo conviene: tutte le opzioni disponibili

Qualora il mutuo risulti eccessivamente costoso è possibile ridurne l’impatto grazie alla rinegoziazioni delle condizioni applicate dalla banca erogatrice oppure sostituirlo mediante un nuovo mutuo con l’estinzione di quello in corso.

Un’altra opzione disponibile è costituita dalla surroga, ovvero il trasferimento del mutuo verso un nuovo istituto di credito che dispone di tassi di interesse più convenienti oppure condizioni più favorevoli. Vediamo in dettaglio tutte le alternative e le loro principali caratteristiche:

  • Rinegoziazione: si realizza con l’operatore con cui si è stabilito il mutuo. L’intervento si realizza con scrittura privata, senza l’intervento del notaio. Si può modificare la durata del prestito, spread, tipo di tasso. Non vi sono costi da sostenere.
  • Sostituzione: si realizza con un nuovo operatore rispetto a quello con cui si è sottoscritto il mutuo. La sostituzione si determina mediante atto pubblico difronte a un notaio. Si può intervenire modificando la durata, lo spread e il tipo di tasso. I costi sono: penale di estinzione del vecchio mutuo; imposta sostitutiva sul nuovo mutuo; cancellazione e iscrizione ipoteca; istruttoria e perizia; atto di mutuo.
  • Surroga: è definita con un nuovo operatore. Anche in questo caso abbiamo un atto pubblico, ma a carico del nuovo operatore. Si può modificare durata, spread e tipo di tasso. C’è da pagare solo una tassa ipotecaria di 35 euro.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mutui liquidità: come funzionano, le migliori offerte I mutui liquidità sono dei finanziamenti che possono essere richiesti da chi è già proprietario di un immobile non soggetto a ipoteca. Grazie a questi prestiti è possibile ottenere quantità di denaro anche consistenti per le proprie spese personali. ...
Mutuo fondiario per l’acquisto della prima casa Cos’è il mutuo fondiario Spesso si sente parlare di mutui per l’acquisto della casa solo in riferimento ai mutui ipotecari, una tipologia di finanziamenti che compone gran parte dell’offerta del settore, ma che non sempre rappresenta la soluzione pi...
Mutuo cartolarizzato: ecco di cosa si tratta e perché è vantaggioso per le banch... Cos’è un mutuo cartolarizzato? Quando si utilizza questo termine si inquadra un mutuo monetizzato da un istituto di credito prima della naturale scadenza del finanziamento. La suddetta operazione, conosciuta con il nome di cartolarizzazione, viene co...
Surroga mutuo rimborso assicurazione: come richiederlo Surroga mutuo rimborso assicurazione Con il regolamento emanato nel 2010, l’Isvap ha stabilito che gli intestatari di un mutuo hanno diritto al rimborso del premio assicurativo in caso di surroga, estinzione anticipata o accollo del finanziamento. L...
Surroga mutuo seconda casa: cosa prevede la normativa? Surroga mutuo seconda casa: cosa prevede la normativa? Il cosiddetto Decreto Bersani, ovvero la legge numero 40 del 2007, ha determinato la portabilità dei mutui portando in auge la procedura di surroga. In merito in non ci sono riferimenti alla dest...
Surroga mutuo prima casa detrazione interessi Surroga mutuo prima casa detrazione interessi: come funziona? Gli oneri correlati a un mutuo possono ridursi con l’impiego delle detrazioni cui può fruire il beneficiario della linea di credito accordata. Vediamo quali i costi che si possono detrarr...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *