Come calcolare rata mutuo: quali fattori prendere in esame?

Come calcolare rata mutuo

Prima di richiedere un mutuo è consigliabile confrontare tra loro più preventivi per trovare quello più conveniente. Per avere un’idea chiara di quelli che saranno i costi effettivi del mutuo oltre a controllare i tassi di interesse applicati è consigliabile effettuare una vera e propria simulazione del piano di ammortante calcolando l’importo delle rate che si andranno a corrispondere.

In Italia si utilizza generalmente il piano di ammortamento alla francese (anche detto a rata costante), un sistema di rimborso che prevede il pagamento di rate con un importo fisso per tutta la durata del finanziamento. Le rate sono costituite da una quota interessi e una quota capitale. La prima, inizialmente molto alta, tende a diminuire progressivamente, mentre la seconda cresce col passare del tempo.

Come calcolare rata mutuo a tasso variabile o fisso

Per calcolare la rara di un mutuo a tasso fisso è necessario prendere in considerazione il capitale mutuato, il tasso annuo di riferimento (Tan), lo spread applicato dall’istituto erogatore, la durata del rimborso e la periodicità delle rate (mensile, bimestrale trimestrale o semestrale). Quando si è in possesso di tutti questi dati è sufficiente utilizzare l’apposita formula matematica, facilmente reperibile online, e determinare l’importo della rata.

A differenza di quelli a tasso fisso, i mutui a tasso variabile sono soggetti a oscillazioni nel corso del tempo. In questo caso nella maggior parte dei casi il piano di ammortamento iniziale viene sostituito da uno nuovo, elaborato tenendo conto della variazione del Tan.

Per avere una stima della rata è possibile ricorrere a calcolatori online, che grazie a particolari software di calcolo consentono di conoscere l’ammontare della singola rata, inserendo negli appositi format i parametri richiesti (durata, tasso, importo finanziato, ecc.).

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Cos’è la portabilità mutuo chirografario? Cos’è la portabilità mutuo chirografario? Scegliendo la portabilità mutuo chirografario potrete stipulare un finanziamento senza la copertura di alcuna ipoteca, fideiussione o altra garanzia reale. Il piano di rimborso ha come sua unica garanzia la s...
Surroga mutuo regole, cosa c’è da sapere? Surroga mutuo regole, cosa c’è da sapere? Il procedimento di surroga, operazione conosciuta anche con la dizione più generica di “portabilità del mutuo”, fa riferimento alla legge numero 40 del 2007, la cosiddetta Legge Bersani, e alla Legge Finanzia...
Surroga del mutuo: cos’è e come funziona? Surroga del mutuo conviene? La surroga del mutuo è di grande attualità, ma cos’è esattamente e quali sono i maggiori vantaggi associati a questa scelta? Scopriamolo insieme nel nostro nuovo approfondimento. La questione della surroga o portabilit...
Cos’è la surroga mutuo assicurazione? Qual è la normativa? Cos’è la surroga mutuo assicurazione? Qual è la normativa? Disponete di un mutuo e volte richiedere la surroga per completare il passaggio a un altro istituto di credito? È possibile pretendere il rimborso dei premi pagati e non usufruiti relativamen...
Quali sono i requisiti surroga mutuo Inps? Requisiti surroga mutuo Inps: come ottenere questa linea di credito? I mutui Inps sono una possibilità a tassi vantaggiosi forniti dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale ai dipendenti pubblici a tempo indeterminato, ma anche ai pensionati Inp...
Surroga mutuo conviene davvero? In quali circostanze? Surroga mutuo conviene davvero? In quali circostanze? Molti italiani hanno scelto un mutuo casa per provvedere all’acquisto della propria abitazione, e in tanti si domandano se sia conveniente optare per la surroga e in quali circostanze. Cerchiamo d...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *