Sostituzione del mutuo

Come valutare la sostituzione del vecchio mutuo?

Cerchiamo di porre in evidenza quali elementi sono da prendere in esame per decidere l’effettiva convenienza del mutuo oppure la potenziale sostituzione.

Valutare la sostituzione del vecchio mutuo: Euribor e Irs. Due degli elementi cruciali per la definizione dei tassi di interesse, siano essi variabili o fissi, sono rappresentati da Euribor e Irs. In base al periodo di mercato, i valori di tali indici possono determinare come vantaggioso un tasso fisso oppure uno variabile.

Tasso di interesse del mutuo

Il tasso di interesse del mutuo è influenzato, oltre che da Euribor e Irs, anche dallo spread. Grazie a uno spread più basso andremo a ridurre l’importo delle rate nonché la spesa per gli interessi passivi. Non possiamo poi trascurare la durata del mutuo. Essa permette di modificare in modo significativo l’entità delle rate e gli interessi. All’incrementare della durata abbiamo una contrazione dell’importo delle singole rate, anche se dovremo sostenere interessi nel complesso maggiori.

Ogni Istituto di credito applica inoltre delle spese aggiuntive, gran parte delle quali devono essere pagate periodicamente per l’intera durate del mutuo. Considerate con attenzione l’offerta, così da poter ridurre questo capitolo di spesa.

Il rimborso per la surroga del mutuo

Modificando oppure sostituendo il proprio mutuo è possibile scegliere l’importo oggetto del rimborso. Qualora si scelga una restituzione anticipata del capitale, gli oneri per gli interessi saranno più contenuti. Se invece scegliamo di richiedere una liquidità aggiuntiva rispetto al capitale residuo, avremo a disposizione una somma per le proprie necessità.

Chi vuole migliorare le condizioni applicate al proprio mutuo, potrebbe optare per la rinegoziazione, ossia al ridefinizione di uno o più parametri del mutuo con la medesima banca che lo ha erogato.

Non è facile però conseguire delle modifiche adatte alle proprie esigenze. Una valida alternativa è costituita dalla sostituzione del mutuo, che permette di selezionare nuove condizioni e caratteristiche del mutuo.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Sostituzione mutuo stessa banca: quali le procedure? Sostituzione mutuo stessa banca: come fare? Quali i vantaggi? La sostituzione di un mutuo in corso permette di modificare il piano di rimborso e l'ammontare del finanziamento. A differenza della surroga, la sostituzione del mutuo prevede l'intervent...
Banca dell Adriatico surroga: caratteristiche e condizioni Banca dell Adriatico mutui: per la surroga alcuni costi sono azzerati Il nome di Banca dell’Adriatico potrebbe dire poco ai più, eppure dietro questa banca c’è Intesa San Paolo, uno tra i principali istituti di credito italiani ed europei. L’attivit...
Surrogazione mutuo: cos’è e come richiederla Surrogazione mutuo: a chi si rivolge La surrogazione mutuo, detta anche più semplicemente surroga, definisce un intervento semplificato che consente al mutuatario di trasferire il proprio finanziamento presso un nuovo istituto di credito godendo cos...
Surroga del mutuo prima casa Cos’è la surroga del mutuo prima casa La surroga, o portabilità, di un mutuo è l’operazione che permette di spostare un finanziamento da un istituto di credito ad un altro mantenendo l’ipoteca originaria. Da non confondersi con la rinegoziazione, la...
Mutuo surroga: possibile risparmiare più di 10.000 euro al mese Surroga mutuo: perché conviene La surroga mutuo è oggi un trend molto marcato. Anzitutto perché ha raccolto l’attenzione dei media, se i mutui crescono è soprattutto merito delle surroghe, in secondo luogo, perché le attuali condizioni finanziarie l...
Surroga Trilaterale: Cos’è e Come Stipularla? Come sottoscrivere la surroga trilaterale? Come molti di voi forse già sapranno, la surroga è un istituto che permette al debitore di trasferire il proprio mutuo dalla banca selezionata in prima istanza a un’altra, senza per questo sostenere alcun c...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *