Interessi mutuo prima casa: interessi passivi cosa sono e a chi sono rivolti

Interessi passivi mutuo prima casa cosa sono?

Il costo dell’accensione di un mutuo può essere ridotto grazie alle detrazioni fiscali che vengono concesse al mutuatario, interessi mutuo prima casa che possono essere detratti dalle tasse e che ci permettono di risparmiare.

Interessi mutuo prima casa 730

Interessi mutuo prima casa passivi  che devono essere corrisposti per l’acquisto di immobile da adibire a prima casa o per immobile destinato a residenza di un familiare, che possono essere detratti del 19% Irpef nel 730 o nella dichiarazione dei redditi modello unico.

Non rientrano nel diritto alla detrazione degli interessi passivi tutti i mutui stipulati tra il 1991 e il 1992 per motivi diversi di acquisto della propria casa , ma anche per tutti i mutui stipulati a partire dal 1993 per acquisto di una residenza secondaria.

Oltre ai mutui stipulati nel 97’ per ristrutturare gli immobili, nonché i mutui ipotecari a partire dal 98’ per costruzione o ristrutturazione edilizia.

Gli interessi mutuo prima casa passivi sono detraibili dalla propria dichiarazione di redditi solo se proporzionali al costo dell’abitazione.

Nel caso in cui un mutuatario stipula un mutuo che eccede il costo dell’immobile acquistato, agevolazione che deve necessariamente essere limitata alla somma del valore dell’immobile così come indicato nel rogito, spese accessorie e notarili comprese.

Interessi mutuo prima casa detrazione come calcolarla?

Il calcolo degli interessi mutuo prima casa potrà essere effettuato moltiplicando il costo di acquisizione dell’immobile per gli interessi pagati, dividendo per il capitale erogato e applicando la percentuale prevista dalla legge del 19%.

La legge riconosce la detrazione degli interessi passivi rispetto a un mutuo per acquisto prima casa che deve essere garantito da ipoteca. Il mutuo dovrà essere stipulato entro dodici mesi dall’acquisto dell’immobile, ed essere erogato da un soggetto residente in Italia.

Condizione necessaria ad ottenere la detrazione degli interessi passivi è che entro un anno dall’acquisto l’immobile deve essere destinato ad abitazione principale del mutuatario  o dimora per i suoi familiari, il mancato utilizzo dell’immobile a residenza comporta il decadimento del beneficio.

Non possono essere detraibili nella compilazione del 730 o dichiarazione dei redditi Irpef tutti gli interessi passivi che derivano da cessione dello stipendio o altre tipologie di finanziamento anche se con garanzia ipotecaria su immobili.

Mentre nel caso in cui si sia stipulato un mutuo ipotecario con contributi previsti dallo Stato , gli interessi passivi potranno essere detratti solo per l’importo rimasto a carico del mutuatario.

Nel caso in cui il mutuo contratto sia cointestato la detrazione degli interessi passivi spetta ad ogni cointestatario a prescindere dalla quota di proprietà dell’immobile acquistato.

Nel caso in cui i coniugi acquistano un immobile al 50% ma solamente uno dei due risulta intestatario del mutuo, solo il soggetto intestatario potrà usufruire della detrazione fiscale sugli interessi pagati.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mutui ristrutturazione casa, le migliori offerte La casa è forse il bene più importante e per preservarne il valore sono necessari periodici interventi di restauro, per i quali sono richiesti spesso finanziamenti finalizzati, quali appunto i mutui ristrutturazione. Una nicchia di mercato ricca di o...
Offerta di surroga mutuo Banca Mediolanum Surroga mutuo Banca Mediolanum con piano di ammortamento variabile Mutuo Freedom di Banca Mediolanum è un prodotto finalizzato all’acquisto di un’immobile ad uso abitativo o alla surroga di un mutuo ipotecario sottoscritto con un altro istituto. Si ...
Mutuo Arancio, come funziona? Come ottenerlo? Mutuo Arancio liquidità e altre finalità ING DIRECT offre varie soluzioni di mutui online, adatte a diverse esigenze, dall’acquisto di immobili (prima o seconda casa) alla sostituzione del precedente mutuo a costo zero fino al rifinanziamento del mu...
Banca di Credito Sardo surroga e altri mutui Banca di Credito Sardo surroga: com’è composta l’offerta dell’istituto di credito? La Banca di Credito Sardo fa attualmente parte degli istituti di credito confluiti nel Gruppo Intesa Sanpaolo. È una valida soluzione per quanti sono alla ricerca di ...
Mutuo Ubi banca: fino a 300mila euro a tasso agevolato Cos’è mutuo Ubi banca per acquisto prima casa L’acquisto della prima casa è un passo fondamentale nella vita delle giovani coppie che intendono costituire un nucleo familiare distinto da quello dei genitori. Ma non tutti hanno a disposizione la liqu...
Associazione azionisti Veneto Banca: patto di consultazione sul 5% Associazione azionisti Veneto Banca: 200 soci uniti per salvare la banca Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva cautelare della circolare di Bankitalia sui regolamenti che definiscono le nuove norme fissate dalla riforma del Governo...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *