Mercato immobiliare in ripresa: prezzi bassi e più mutui concessi

Settore immobiliare: gli ultimi dati

Il mercato immobiliare è il primo settore a essere influenzato dal ciclo economico. E’ un vero e proprio termometro della situazione economica. Da questo punto di vista, gli ultimi dati sul mercato immobiliare sembrano descrivere uno scenario in netto miglioramento: indicano infatti una ripresa del “mattone” e suggeriscono una crescita generale di cui, onestamente, se ne sentiva il bisogno.

I dati sono stati pubblicati di recente da Il Sole 24 Ore e sono il frutto delle indagini dell’Osservatorio dell’Agenzia delle Entrate. Si riferiscono in particolare al secondo trimestre del 2015.

La prima serie di cifre che fa ben sperare è la crescita del volume di vendita. In percentuale, comprendendo tutti gli ambiti, si parla di un ottimo +6,8%. Disaggregando il dato, si scopre che le vendite relative agli immobili residenziali si attestano sul +8,2%, mentre le vendite relative agli immobili commerciali si sono portate al +10,3%.

L’unico segno negativo, -8%, è causate dalle abitazioni non residenziali e non commerciali (es. i capannoni) decisamente in controtendenza.

La ripresa è trainata soprattutto dalle grandi città. Al primo posto si piazza Torino (+16,3%), che è marcata stretta da Palermo (16,1%). Molto distaccate ma comunque protagoniste di performance notevoli, sono Firenze (+11,8%) e Milano (+9,2%). Anche Roma e Bologna fanno la loro parte (rispettivamente +5% e +3,2%). Se allarghiamo il campo alle Province, le gerarchie cambiano. In questo caso, il primo posto è occupato da Milano (+16%), seguita da Bologna e Genova (+13%) e Firenze (+10%).

Mercato immobiliare mutui: un boom inaspettato

Qual è il motivo della crescita del mercato immobiliare? Il merito va alla coesistenza di due fenomeni che, in teoria, non dovrebbero apparire simultaneamente: un basso livello dei prezzi degli immobili e un più facile accesso alla liquidità.

I prezzi sono scesi molto rispetto a qualche anno fa. Lo hanno fatto, molto banalmente, perché la domanda – a causa della crisi economica – si era contratta. Ultimamente, però, le politiche espansive di Mario Draghi hanno migliorato tantissimo l’accesso al credito, inondando di liquidità le banche, che così offrono finanziamenti in misura maggiore di quanto non facessero uno o due anni fa. A giocare un ruolo importante è anche la percezione che i prezzi, benché bassi, non scenderanno più.

In questo contesto pare scontata la crescita delle accensioni di mutui per l’acquisto di una abitazione. Meno scontato è il fatto che, più di crescita, si tratta di un vero e proprio boom. Nel secondo trimestre del 2015, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, il mercato dei mutui ha fatto segnare un incredibile +86%. Merito soprattutto delle surroghe, che rappresentano quasi un terzo (29%) delle nuove accensioni.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surroga mutuo tasso fisso e gli interventi della BCE Surroga mutui: gli unici a crescere veramente Grazie al cambiamento del contesto finanziario, il credit crunch potrebbe essere presto sconfitto. Il termometro per eccellenza, in questi casi, è rappresentato dal mercato immobiliare e nella fattispeci...
Sostituzione mutuo stessa banca: quali le procedure? Sostituzione mutuo stessa banca: come fare? Quali i vantaggi? La sostituzione di un mutuo in corso permette di modificare il piano di rimborso e l'ammontare del finanziamento. A differenza della surroga, la sostituzione del mutuo prevede l'intervent...
Miglior surroga mutuo: analisi delle le offerte più convenienti Trovare la miglior surroga mutuo è fondamentale per arrivare alla fine del piano di ammortamento senza preoccupazioni. Per questo motivo è utile considerare alcune delle offerte dei più importanti istituti di credito. Migliore banca surroga mutuo: l...
Limiti surroga mutuo: gli impedimenti delle banche Limiti surroga mutuo: gli impedimenti delle banche. Non sempre la concorrenza è benaccetta in ambito bancario, ne costituiscono un’attestazione gli atti di ostruzionismo compiuti nei confronti della legge Bersani 2007, che ha introdotto la portabilit...
Portabilità mutuo imprese, quali possibilità offerte dalla normativa? Portabilità mutuo imprese, quali le possibilità offerte dalla normativa? La portabilità mutuo non è altro che la possibilità, per il cliente, di trasferire il proprio contratto presso una nuova banca in grado di presentare condizioni più convenienti....
Crisi greca: quali sono gli scenari per il mercato mutui? Mutui: i rischi con la crisi greca La crisi greca ha gettato per qualche settimana i mercati nello scompiglio, soprattutto in quei momenti caratterizzati da una perdita di fiducia e dalla convinzione che un accordo tra ellenici e creditori sarebbe s...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *