Mutui acquisto prima casa o ristrutturazione: le agevolazioni

Mutui acquisto prima casa

Acquistare un immobile vuol dire accendere un mutuo per cercare di far fronte alla spesa, spesso però scegliere il mutuo giusto diventa un’operazione tutt’altro che semplice e che richiede una maggiore attenzione alla vasta gamma di proposte finanziarie presenti sul mercato.

Risulta indispensabile per scegliere il miglior mutuo acquisto prima casa rivolgersi a svariate banche al fine di conoscere i dettagli di ogni mutuo, per comparare le varie condizioni proposte, ma cercando di non tenere solo in considerazione i tassi di interesse applicati.

Non sempre il  solo valore relativo al Tan può essere utile a scegliere il finanziamento più conveniente, per scegliere il miglior mutuo acquisto prima casa è indispensabile prestare attenzione al valore relativo al Taeg. Valore che permette di accertarsi del costo globale del prestito, quota comprensiva di spese di istruttoria o di assicurazioni obbligatorie.

Mutui acquisto prima casa agevolazioni

Per tutti coloro i quali accendono a mutui acquisto prima casa esiste la possibilità, secondo disposizioni di Legge, di detrarre dall’Irpef lorda un importo pari al 19% degli interessi passivi oltre agli oneri accessori previsti per l’accensione di un mutuo per acquisto prima casa.

Inoltre per chi decide di acquistare una prima casa tramite agenzia immobiliare  avendo dichiarato il compenso pagato per l’intermediazione esiste la possibilità di ottenere un’agevolazione per gli importi relativi alle commissioni immobiliari, detrazione che sarà pari al 19% degli oneri sostenuti.

Acquisto prima casa agevolazioni fiscali del fondo 2015

Dopo il flop dello scorso Fondo garanzia, la novità introdotte per il 2015 sulle agevolazioni fiscali per mutuo acquisto prima casa prevedono una quota pari al 50% della quota capitale del mutuo, utili sia all’acquisto che alla ristrutturazione in ottica di efficentamento energetico, immobile destinato ad abitazione principale.

La richiesta di agevolazione fiscale per acquisto prima casa può essere effettuata da tutti coloro i quali non risultano essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo se beni immobili ereditati anche in comunione con altri parenti prossimi o se percepiti a titolo gratuito.

Possono usufruire dell’agevolazione fiscale con titolo di priorità anche tutte le coppie giovani, coniugi o conviventi di almeno due anni in cui uno dei due componenti non abbia più di 35 anni, o i nuclei familiari con un solo genitore e almeno un figlio minore, o residenti in case popolari.

Il Fondo per mutui acquisto prima casa garantisce l’erogazione di mutui anche senza la garanzia della presenza di un fideiussore, ma impone al cliente delle coperture assicurative che possano fungere da garanzia per le banche.

Solamente nel caso in cui non si riescano a pagare le rate interverrà la garanzia statale, e il mutuatario dovrà corrispondere alla banca la cifra percepita dal Fondo oltre agli interessi legali e alle spese sostenute per il recupero.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surrogazione mutuo Legge Bersani Surrogazione mutuo Legge Bersani: ecco cosa cambia Approvato nel Febbraio del 2007, il Decreto Bersani ha regolato la surrogazione dei mutui nel nostro Paese, semplificando il processo burocratico relativo alla surroga di un mutuo ipotecario. La nuo...
Surroga mutuo tasso fisso e gli interventi della BCE Surroga mutui: gli unici a crescere veramente Grazie al cambiamento del contesto finanziario, il credit crunch potrebbe essere presto sconfitto. Il termometro per eccellenza, in questi casi, è rappresentato dal mercato immobiliare e nella fattispeci...
Surroga conviene, quando trasferire il mutuo? Surroga conviene: l’incremento delle domande nei primi mesi del 2015 Nel febbraio 2015 si è registrato in Italia il più importante aumento delle richieste di mutuo dal 2008. L’incremento è pari a + 38,7% rispetto a febbraio 2014 e due terzi dei mutu...
Surroga mutuo Inpdap regolamento Surroga mutuo Inpdap regolamento: a chi sono rivolti Il Decreto Salva Italia varato dal Governo Monti ha definito la soppressione dell’Inpdap, che a gennaio 2012 è stato accorpato all’Inps. Tutte le prestazioni rivolte agli iscritti della pubblica a...
Surrogazione: cosa prevede la legge italiana Surrogazione mutuo per volontà del creditore La surrogazione, chiamata comunemente surroga, è un termine che viene adoperato nell’ambito dei finanziamenti ai privati, e che interessa in modo specifico i mutui. L’istituto della surroga è complesso e ...
Tempi surroga mutuo: dopo quando si può richiedere? Tempi surroga mutuo: dopo quando si può richiedere? Non abbiamo dei tempi minimi prima di poter ottenere la surroga del mutuo. Alcuni istituti di credito, tuttavia, possono prevedere il pagamento di almeno sei rate per appurare l’affidabilità del cli...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *