Mutui acquisto prima casa o ristrutturazione: le agevolazioni

Mutui acquisto prima casa

Acquistare un immobile vuol dire accendere un mutuo per cercare di far fronte alla spesa, spesso però scegliere il mutuo giusto diventa un’operazione tutt’altro che semplice e che richiede una maggiore attenzione alla vasta gamma di proposte finanziarie presenti sul mercato.

Risulta indispensabile per scegliere il miglior mutuo acquisto prima casa rivolgersi a svariate banche al fine di conoscere i dettagli di ogni mutuo, per comparare le varie condizioni proposte, ma cercando di non tenere solo in considerazione i tassi di interesse applicati.

Non sempre il  solo valore relativo al Tan può essere utile a scegliere il finanziamento più conveniente, per scegliere il miglior mutuo acquisto prima casa è indispensabile prestare attenzione al valore relativo al Taeg. Valore che permette di accertarsi del costo globale del prestito, quota comprensiva di spese di istruttoria o di assicurazioni obbligatorie.

Mutui acquisto prima casa agevolazioni

Per tutti coloro i quali accendono a mutui acquisto prima casa esiste la possibilità, secondo disposizioni di Legge, di detrarre dall’Irpef lorda un importo pari al 19% degli interessi passivi oltre agli oneri accessori previsti per l’accensione di un mutuo per acquisto prima casa.

Inoltre per chi decide di acquistare una prima casa tramite agenzia immobiliare  avendo dichiarato il compenso pagato per l’intermediazione esiste la possibilità di ottenere un’agevolazione per gli importi relativi alle commissioni immobiliari, detrazione che sarà pari al 19% degli oneri sostenuti.

Acquisto prima casa agevolazioni fiscali del fondo 2015

Dopo il flop dello scorso Fondo garanzia, la novità introdotte per il 2015 sulle agevolazioni fiscali per mutuo acquisto prima casa prevedono una quota pari al 50% della quota capitale del mutuo, utili sia all’acquisto che alla ristrutturazione in ottica di efficentamento energetico, immobile destinato ad abitazione principale.

La richiesta di agevolazione fiscale per acquisto prima casa può essere effettuata da tutti coloro i quali non risultano essere proprietari di altri immobili ad uso abitativo, salvo se beni immobili ereditati anche in comunione con altri parenti prossimi o se percepiti a titolo gratuito.

Possono usufruire dell’agevolazione fiscale con titolo di priorità anche tutte le coppie giovani, coniugi o conviventi di almeno due anni in cui uno dei due componenti non abbia più di 35 anni, o i nuclei familiari con un solo genitore e almeno un figlio minore, o residenti in case popolari.

Il Fondo per mutui acquisto prima casa garantisce l’erogazione di mutui anche senza la garanzia della presenza di un fideiussore, ma impone al cliente delle coperture assicurative che possano fungere da garanzia per le banche.

Solamente nel caso in cui non si riescano a pagare le rate interverrà la garanzia statale, e il mutuatario dovrà corrispondere alla banca la cifra percepita dal Fondo oltre agli interessi legali e alle spese sostenute per il recupero.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Calcolo surroga mutuo: come funziona nel 2019 Il calcolo della surroga del mutuo è un dato fondamentale per scegliere se, come e presso quale banca eseguire un'operazione di portabilità di un finanziamento. Il calcolo della surroga è infatti la misura del risparmio cui va incontro l'intestatario...
Come funziona la portabilità mutuo casa? Quali sono le potenzialità della portabilità mutuo casa? La portabilità del mutuo, conosciuta anche come surroga, è un’opportunità introdotta dalla legge numero 40 del 2 aprile 2007, e si riferisce alla procedura di trasferimento del mutuo da una ba...
Spese notarili surroga: quali sono e chi deve sostenerli? Spese notarili surroga: quali sono e chi deve sostenerli? Quando facciamo riferimento alla surroga mutuo, stiamo parlando di un’operazione che consente di cambiare mutuo senza dover affrontare alcun costo. Ciò si realizza mediante la portabilità dell...
Confronta mutui surroga: le offerete più convenienti Confronta mutui surroga: perché sceglierli È il volano del mercato mutui, uno strumento finanziario gratuito che garantisce risparmio. La surroga del mutuo consente infatti ai mutuatari di trasferire il proprio finanziamento presso un nuovo istituto...
Surroga mutuo nella stessa banca: la rinegoziazione Surroga mutuo nella stessa banca: la rinegoziazione. Che cos’è la rinegoziazione del mutuo ipotecario? Si tratta di un procedimento che conduce a cambiamenti di certi aspetti e condizioni di un contratto di prestito ipotecario definite tra l’ente ero...
Mutuo tasso fisso: perché e come sceglierlo Cos’è un mutuo tasso fisso Il mutuo è un contratto mediante il quale una banca una finanziaria (mutuante) consegna al cliente (mutuatario) una somma che questo si obbliga a restituire, maggiorata di un interesse, tramite il pagamento di rate periodi...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *