Mutui aggiornati ad oggi: tassi e spread. Come risparmiare

Orientarsi per la scelta della migliore offerta presente sul mercato  per l’accensione di un mutuo Inpdap non è sempre così semplice, scelta che potrebbe essere decisiva per un risparmio sicuro, uno degli investimenti più importanti della vita.

Indice mutui aggiornati: quanto conta nella scelta?

L’accensione di un mutuo per dipendenti Inpdap o pensionati Inps che possiedono i requisiti stabiliti dal regolamento disposto dall’Inps, diventa un’occasione unica per i clienti che vogliono acquistare un’abitazione tramite ai mutui agevolati Inpdap.

Ma quali sono i tassi e la durata applicati per i mutui ipotecari degli iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali?

Secondo disposizioni del regolamento Inps il tasso fisso di interesse applicato è del 2,95% mentre il tasso variabile è determinato dal valore dell’Euribor a 6 mesi, che viene calcolato su 360 giorni, maggiorato di 200 punti e rilevato dal 30 giugno al 31 dicembre del semestre precedente, valore applicato sul debito residuo a tale data.

La durata dei mutui dipendenti Inpdap varia da un minimo di 10 a un massimo di 30 anni tranne per tutti  gli iscritti che alla data di presentazione della domanda hanno compiuto 65 anni, in questo caso è richiedibile un mutuo di massimo 15 anni.

Il tasso di interesse può variare da fisso a variabile a seconda della tipologia di mutuo Inpdap scelto per una sola volta durante l’intero piano di ammortamento. Tale beneficio potrà essere richiesto anche dagli iscritti che già beneficiano di un mutuo erogato dall’istituto, ma solo a fronte della presentazione della domanda entro sei mesi dall’entrata in vigore del regolamento dal 1 ottobre al 31 marzo.

Tassi mutui aggiornati ad oggi

Valore necessario ad aiutarci nella scelta del miglior mutuo presente sul mercato è il tasso di interesse applicato dalle banche che concedono la liquidità necessaria all’acquisto della casa. Il tasso di interesse è una quota di denaro che si dovrà restituire per qualsiasi tipologia di prestito richiesto, tasso che indica il costo del capitale presentato dalla banca, ecco perché diventa fondamentale conoscerne l’andamento dei mutui aggiornati ad oggi.

Il tasso di interesse applicato alla quota ricevuta viene relazionato in base al valore del costo del denaro che potrà essere calcolato in un determinato periodo di tempo, soprattutto durante la stipula del contratto, indispensabile quindi cogliere il momento più favorevole.

Spread mutui aggiornati: cos’è e come influenza il mutuo?

Il valore del tasso di interesse applicato ai mutui aggiornati ad oggi dipende dall’andamento dei mercati finanziari, valori che variano quotidianamente, fondamentale quindi accedere a grafici che segnalano l’andamento storico dei principali tassi di riferimento e i valori di tutti i tassi applicati ai mutui aggiornati ad oggi.

La banca che concede il prestito per determinare il tasso di interesse applicato al mutuo, somma ai tassi di riferimento quotidiani un’aliquota definita “spread” che rappresenta il guadagno dell’istituto di credito, valore che varia a seconda della tipologia di prodotto scelto e dalla durata del mutuo.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mercato immobiliare in ripresa: prezzi bassi e più mutui concessi Settore immobiliare: gli ultimi dati Il mercato immobiliare è il primo settore a essere influenzato dal ciclo economico. E’ un vero e proprio termometro della situazione economica. Da questo punto di vista, gli ultimi dati sul mercato immobiliare se...
Surroga mutuo conviene davvero? In quali circostanze? Surroga mutuo conviene davvero? In quali circostanze? Molti italiani hanno scelto un mutuo casa per provvedere all’acquisto della propria abitazione, e in tanti si domandano se sia conveniente optare per la surroga e in quali circostanze. Cerchiamo d...
Surroga mutuo nella stessa banca: la rinegoziazione Surroga mutuo nella stessa banca: la rinegoziazione. Che cos’è la rinegoziazione del mutuo ipotecario? Si tratta di un procedimento che conduce a cambiamenti di certi aspetti e condizioni di un contratto di prestito ipotecario definite tra l’ente ero...
Agevolazioni mutui prima casa per giovani, le opportunità Acquistare la prima casa quando non si ha la possibilità di presentare garanzie reddituali sufficienti può essere difficili, a meno di non ricorrere ad agevolazioni mutui prima casa per giovani. Agevolazioni mutui prima casa giovani coppie: il Fondo...
Surroga mutuo da fisso a variabile, è questo il momento giusto Perché scegliere la surroga mutuo da fisso a variabile? L’attuale clima economico deflattivo dell’Eurozona ha condotto la BCE a una riduzione dei tassi. Ragione che rende appetibili i mutui a tasso variabile, più convenienti in rapporto a quelli a t...
Quando richiedere il rifinanziamento mutuo? Rifinanziamento mutuo: cos'è? Quando conviene? Il rifinanziamento del mutuo consiste nell'estinzione del debito contratto, che viene sostituito con un nuovo finanziamento sottoscritto presso un diverso istituto di credito. Rifinanziare un mutuo perm...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *