Mutui prima casa giovani, le garanzie del Fondo di Garanzia Statale

Mutui giovani: l’intervento dello Stato

Nel contesto della stretta al credito, all’incirca un anno fa il Governo ha istituito il Fondo di Garanzia Statale, un fondo che agevola l’accesso al mutuo da parte di alcune specifiche categorie di individui. Il fondo è stato dotato di 650 milioni e rimarrà attivo per tre anni (2015, 2016, 2017). La particolarità consiste nel fatto che il 50% della copertura è garantito dallo Stato.

L’importo massimo erogabile è invece di 250.000 euro e può essere utilizzato per acquistare un’abitazione da adibire a prima casa, per realizzare opere di ristrutturazione e per effettuare interventi di efficientamento energetico. Per quanto riguarda i tassi, invece, non ci sono molte differenze rispetto ai finanziamenti tradizionali. Il legislatore ha però posto un vincolo: questi non possono essere superiori alla media dei tassi registrati nell’ultimo anno.

Mutui prima casa: requisiti

I requisiti non sono affatto stringenti. I mutui garantiti da questo fondo, infatti, sono accessibili da parte di chiunque. Vi è però un elemento che rende questo strumento appannaggio quasi esclusivo di una certa categoria di persone.

È una questione di priorità. Viene data la precedenza, esattamente in questo ordine, ai genitori single con figli a carico, alle coppie sposate (o di fatto) da due anni e con un’età inferiore ai 35 anni, ai giovani con un’età inferiore ai 35 anni che lavorano con un contratto atipico. Anche in virtù del fatto che la maggior parte dei mutui viene richiesta per coprire le spese relative all’acquisto della prima casa, si può affermare che il fondo sia destinato principalmente ai mutui prima casa giovani.

Mutuo giovani: i risultati

Il Fondo di Garanzia Statale che, come abbiamo visto, risulta particolarmente utile per coprire i mutui prima casa giovani, sta producendo risultati soddisfacenti. Al 30 giugno 2015, sono stati erogati circa 112 milioni di euro, dunque si presagisce un pieno utilizzo dello strumento entro i termini di decorrenza (31 dicembre 2017). Il 53% dei mutui è stato concesso ai giovani al di sotto dei 35 anni, confermando ancora di più il senso dell’iniziativa (supporto alle categorie più penalizzate dalla stretta al credito).

E’ positiva anche la partecipazione delle banche. Il 60% delle banche italiane ha stipulato una convenzione con il fondo, quindi eroga mutui prima casa giovani secondo il sistema appena descritto.

Il motivo di questi successi va rintracciato, innanzitutto, nei cambiamenti che hanno interessato il contesto del credito, letteralmente galvanizzato dalle politiche monetarie espansive promosse dalla Bce. Inoltre, la copertura al 50% da parte dello Stato rassicura le banche, che ancora conservano un atteggiamento improntato alla prudenza.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Interessi mutuo prima casa: interessi passivi cosa sono e a chi sono rivolti Interessi passivi mutuo prima casa cosa sono? Il costo dell’accensione di un mutuo può essere ridotto grazie alle detrazioni fiscali che vengono concesse al mutuatario, interessi mutuo prima casa che possono essere detratti dalle tasse e che ci perm...
Associazione azionisti Veneto Banca: patto di consultazione sul 5% Associazione azionisti Veneto Banca: 200 soci uniti per salvare la banca Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensiva cautelare della circolare di Bankitalia sui regolamenti che definiscono le nuove norme fissate dalla riforma del Governo...
Surroga del mutuo Unicredit: quali i principali vantaggi? Quando si opta per la surroga del mutuo Unicredit è possibile usufruire di tutte le opzioni previste nel pacchetto Trasloca Mutuo Valore Italia, l’offerta che il succitato istituto di credito presenta a chi decide di trasferire il suo mutuo da un’alt...
Banco San Marco mutui 2015 Banco San Marco mutui: i prodotti a disposizione Banco San Marco, pur non essendo tra gli istituti di credito più conosciuti d’Italia, ha oltre centocinquanta anni di storia alle spalle. Gode di una certa solidità, anche grazie a prodotti finanziari...
Carisbo Banca: le offerte di mutui per acquisto e surroga Carisbo Mutuo Domus: quali le caratteristiche? Banca Carisbo (Cassa di Risparmio di Bologna) offre mutui ipotecari con finalità abitativa o di surroga a tasso fisso o variabile. Scegliendo Mutuo Domus, questo il nome del prodotto, il cliente può str...
Cassa di risparmio Lucca: analisi dell’offerta surroga Cassa di Risparmio Lucca surroga: le condizioni Cassa di Risparmio Lucca Pisa Livorno è una banca del gruppo Intesa San Paolo. Dall’istituto “madre” prende in presto la stragrande maggioranza dell’offerta, che viene così replicata nel contesto tosca...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *