Mutui prima casa giovani, le garanzie del Fondo di Garanzia Statale

Mutui giovani: l’intervento dello Stato

Nel contesto della stretta al credito, all’incirca un anno fa il Governo ha istituito il Fondo di Garanzia Statale, un fondo che agevola l’accesso al mutuo da parte di alcune specifiche categorie di individui. Il fondo è stato dotato di 650 milioni e rimarrà attivo per tre anni (2015, 2016, 2017). La particolarità consiste nel fatto che il 50% della copertura è garantito dallo Stato.

L’importo massimo erogabile è invece di 250.000 euro e può essere utilizzato per acquistare un’abitazione da adibire a prima casa, per realizzare opere di ristrutturazione e per effettuare interventi di efficientamento energetico. Per quanto riguarda i tassi, invece, non ci sono molte differenze rispetto ai finanziamenti tradizionali. Il legislatore ha però posto un vincolo: questi non possono essere superiori alla media dei tassi registrati nell’ultimo anno.

Mutui prima casa: requisiti

I requisiti non sono affatto stringenti. I mutui garantiti da questo fondo, infatti, sono accessibili da parte di chiunque. Vi è però un elemento che rende questo strumento appannaggio quasi esclusivo di una certa categoria di persone.

È una questione di priorità. Viene data la precedenza, esattamente in questo ordine, ai genitori single con figli a carico, alle coppie sposate (o di fatto) da due anni e con un’età inferiore ai 35 anni, ai giovani con un’età inferiore ai 35 anni che lavorano con un contratto atipico. Anche in virtù del fatto che la maggior parte dei mutui viene richiesta per coprire le spese relative all’acquisto della prima casa, si può affermare che il fondo sia destinato principalmente ai mutui prima casa giovani.

Mutuo giovani: i risultati

Il Fondo di Garanzia Statale che, come abbiamo visto, risulta particolarmente utile per coprire i mutui prima casa giovani, sta producendo risultati soddisfacenti. Al 30 giugno 2015, sono stati erogati circa 112 milioni di euro, dunque si presagisce un pieno utilizzo dello strumento entro i termini di decorrenza (31 dicembre 2017). Il 53% dei mutui è stato concesso ai giovani al di sotto dei 35 anni, confermando ancora di più il senso dell’iniziativa (supporto alle categorie più penalizzate dalla stretta al credito).

E’ positiva anche la partecipazione delle banche. Il 60% delle banche italiane ha stipulato una convenzione con il fondo, quindi eroga mutui prima casa giovani secondo il sistema appena descritto.

Il motivo di questi successi va rintracciato, innanzitutto, nei cambiamenti che hanno interessato il contesto del credito, letteralmente galvanizzato dalle politiche monetarie espansive promosse dalla Bce. Inoltre, la copertura al 50% da parte dello Stato rassicura le banche, che ancora conservano un atteggiamento improntato alla prudenza.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Ing Direct mutuo in promozione: spread a partire dall’1,50% Ing Direct Mutuo Liquidità: l’importo erogato e altre caratteristiche Ing Direct è una delle banche più attive da punto di vista pubblicitario, una pressione mediatica espressione di un’offerta superiore alla media? La risposta definitiva spetta esc...
Banca Popolare Cremona, le offerte surroga: spread all’1,45% Banca Popolare Cremona mutui: il ruolo della surroga Banca Popolare Cremona fa parte del circuito Banca Popolare, dunque l’offerta dei mutui è molto simile a quella di altri istituti, oltre a essere molto abbondante. Un ruolo di primo piano è ricope...
Mutuo Intesa San Paolo con finalità di surroga Surroga mutuo con Banca Intesa San Paolo Intesa san paolo, leader in Italia in tutti i settori di attività, offre una vasta gamma di finanziamenti dedicati a privati e famiglie. Tra i principali prodotti dell’offerta spicca Mutuo Domus con finalità ...
Quali sono i migliori mutui surroga a tasso variabile? Quali sono i migliori mutui surroga a tasso variabile giugno 2014? Durante il mese di giugno 2014 i tassi di interesse dei mutui hanno segnato una progressiva riduzione rispetto ai dati del mese precedente. Condizioni che possono rappresentare un ele...
Cresce la richiesta surroga mutuo 1° semestre 2014 Aumenta richiesta surroga mutuo nel primo semestre 2014 Durante il primo semestre di quest’anno arrivano segnali di ripresa importanti nel campo dei finanziamenti. È in permanente incremento la quantità di mutui forniti per la sostituzione e la surr...
Surroga mutuo IWBank: quali i principali vantaggi associati? Surroga mutuo IWBank: quali i principali vantaggi associati? IWBank presenta mutui a tasso fisso o variabile per procedere con la surroga del mutuo. Insieme al tradizionale rimborso rateale sono presenti anche due innovative modalità di rimborso. ...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *