Mutui prima casa tasso fisso o variabile: i migliori

Il mutuo per l’acquisto della prima casa è un investimento importantissimo. Per questo è necessario scegliere con attenzione l’istituto di credito con il quale stipulare il contratto, controllando dettagli come il tasso e lo spread. Come fare? Passando in rassegna diversi piani di mutui prima casa tasso fisso o variabile.

Mutui prima casa: i piani Inps ex Inpdap

Quando si parla di mutui prima casa tasso fisso o variabile non si possono trascurare i mutui Inps ex Inpdap. Come funzionano? Con la possibilità di richiedere fino a 300.000€ per l’acquisto della prima casa d’abitazione.

Gli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali possono richiedere l’accesso al credito anche per ristrutturazione d’immobili già esistenti e per la costruzione di box o posti auto da considerare come pertinenze dell’abitazione principale.

Mutui prima casa tasso fisso: le offerte migliori

Iniziamo a parlare di mutui prima casa tasso fisso o variabile analizzando qualche piano a tasso fisso. Il Mutuo Domus fisso di Banca Intesa è un’opzione molto vantaggiosa al proposito. Come funziona? Per capirlo ipotizziamo la richiesta di 140.000€ e la scelta di un piano di rimborso della durata di 25 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del contratto di mutuo ci sarebbe una rata mensile pari a 635,14€, con tasso fisso corrispondente al 2,60 e TAEG al 2,80%.

Mutui prima casa tasso variabile: i piani più vantaggiosi

Parliamo ancora di mutui prima casa tasso fisso o variabile osservando i piani più vantaggiosi per quanto riguarda il tasso variabile. Tra i tanti disponibili sul mercato analizziamo il Mutuo ING Direct.

Come funziona? Per capirlo ipotizziamo la richiesta di un mutuo di 140.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 25 anni. In questo caso a carico del destinatario ci sarebbe una rata di 533,84€, con TAN e TAEG pari rispettivamente all’1,41 e all’1,44%.

Il tasso variabile di questo piano è calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi maggiorato di uno spread dell’1,55%.

Mutui per prima casa: il piano di BNL

Concludiamo questo elenco dedicato ai mutui prima casa tasso fisso o variabile analizzando il piano di BNL Gruppo BNP Paribas. Come funziona il piano a tasso variabile? Per capirlo ipotizziamo sempre la scelta di un mutuo di 140.000€ e un piano di rimborso della durata di 25 anni.

In questo caso a carico del beneficiario del contratto ci sarebbe una rata mensile pari a 588,46€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente all’1,48 e all’1,63%. Il tasso variabile è calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi, maggiorato di uno spread dell’1,50%.

Le spese di perizia previste per questo prodotto sono pari a 250€, mentre quelle d’istruttoria a 1.008€.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mutui Inpdap: dal primo luglio il tasso scende al 2,95% Mutui Inps Inpdap a tasso fisso: tan al 2,95% Cala il tasso applicato ai mutui Inpdap. È questa la novità che interessa i dipendenti pubblici titolari di un mutuo Inps ex Inpdap e quanti sono in procinto di stipularne uno. La riduzione del tasso di ...
Surroga mutuo IWBank: quali i principali vantaggi associati? Surroga mutuo IWBank: quali i principali vantaggi associati? IWBank presenta mutui a tasso fisso o variabile per procedere con la surroga del mutuo. Insieme al tradizionale rimborso rateale sono presenti anche due innovative modalità di rimborso. ...
Surroga mutuo prima casa Inpdap: come ottenerla Surroga mutuo prima casa Inpdap: caratteristiche dell’offerta I mutui Inpdap sono finanziamenti concessi dalla Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps ai dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione. I mutui Inpdap sono accessibili sia per ...
Banca CR Firenze Surroga Mutuo Banca CR Firenze Surroga Mutuo: qual è la proposta più interessante? Banca CR Firenze fa parte del Gruppo Intesa Sanpaolo e propone una serie di mutui destinati all’acquisto della prima o seconda casa, strutturati rispetto a piani di rimborso a tass...
Mutui prima casa giovani, le garanzie del Fondo di Garanzia Statale Mutui giovani: l’intervento dello Stato Nel contesto della stretta al credito, all’incirca un anno fa il Governo ha istituito il Fondo di Garanzia Statale, un fondo che agevola l’accesso al mutuo da parte di alcune specifiche categorie di individui....
Come ottenere la surroga mutuo Bper? Come ottenere la surroga mutuo Bper? Nel novero dei mutui più interessanti che compongono l’offerta del mercato nazionale figura la proposta di Banca Popolare dell’Emilia Romagna. Vediamo, in modo particolare, le caratteristiche del Mutuo Famiglia co...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *