Mutuo cartolarizzato: ecco di cosa si tratta e perché è vantaggioso per le banche

Cos’è un mutuo cartolarizzato? Quando si utilizza questo termine si inquadra un mutuo monetizzato da un istituto di credito prima della naturale scadenza del finanziamento. La suddetta operazione, conosciuta con il nome di cartolarizzazione, viene concretizzata attraverso la cessione di quote dei mutui a società partner.

La cartolarizzazone è regolamentata in Italia dalla legge 130/1999, oggetto di modifiche nel 2005 con l’aggiunta di due articoli (7-bis e 7-ter). Il suddetto testo normativo prevede che le società partner non possano esercitare altre attività oltre a quelle legate alle operazioni di cartolarizzazione.

Mutuo cartolirizzato cosa vuol dire: i vantaggi per le banche

Il mutuo cartolarizzato è particolarmente vantaggioso per le banche. Per quale motivo? Perché una volta erogata la somma al mutuatario passa un ampio lasso di tempo prima dell’effettivo incasso degli interessi e della quota capitale.

Per questo motivo, con l’obiettivo specifico di avere un ritorno sull’investimento e di acquisire liquidità da realtà societarie terze definite ‘società veicolo’, si procede con la cessione a queste dei mutui erogati ai clienti.

Mutuo cartolarizzato: le garanzie

Per il mutuo cartolarizzato esistono delle garanzie? La risposta è affermativa. L’istituto di credito che cede i mutui a una società veicolo emette a titolo di garanzia di solvibilità dei titoli obbligazionari, che vengono successivamente immessi sul mercato finanziario diventando oggetto d’investimento.

In questi casi il mutuo cartolarizzato non coinvolge il beneficiario del finanziamento – che può essere informato dell’operazione tramite l’invio di una lettera ufficiale – e non modifica in alcun modo il contratto stipulato alla base.

Mutuo cartolarizzato rinegoziazione: tutte le informazioni

Il mutuo cartolarizzato è un’operazione assolutamente legale, che la banca può eseguire liberamente senza coinvolgere il mutuatario. Le cose sono però diverse nei casi in cui il beneficiario del finanziamento manifesta l’intenzione di rinegoziare le condizioni del finanziamento.

In queste circostanze la situazione si complica perché interviene anche la necessità d’interloquire con la società veicolo alla quale è stato ceduto il mutuo. Per questo motivo può capitare che le banche non si mostrino disponibili alla rinegoziazione, pur non sussistendo di fatto alcun impedimento di natura legale. In tali situazioni il mutuatario può procedere con la surroga e trasferire senza spese il mutuo presso un altro istituto di credito.

Accollo mutuo cartolarizzato: perché scegliere l’accollo con liberatoria

Il mutuo cartolarizzato può comportare criticità in caso di accollo. In tali circostanze è consigliabile optare per l’accollo con liberatoria. Per quale motivo? Perché l’accollo cumulativo continua a considerare il cedente come vincolato a una quota d’immobile.

Cosa succede invece in caso di estinzione anticipata del finanziamento da parte del mutuatario? Nulla di diverso da quanto avverrebbe senza la cartolarizzazione (il titolare del mutuo deve fare riferimento solo alle condizioni specificate al momento della stipula del contratto con l’istituto di credito).

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Spese acquisto prima casa: tutte le voci da considerare Le spese acquisto prima casa devono essere analizzate con attenzione, dal momento che riguardano un investimento fondamentale nella vita di una singola persona o di una famiglia. Calcolo mutuo prima casa: da dove partire? Per calcolare le spese acq...
Surroga mutuo prima casa detrazione interessi Surroga mutuo prima casa detrazione interessi: come funziona? Gli oneri correlati a un mutuo possono ridursi con l’impiego delle detrazioni cui può fruire il beneficiario della linea di credito accordata. Vediamo quali i costi che si possono detrarr...
Surroga mutuo seconda casa: cosa prevede la normativa? Surroga mutuo seconda casa: cosa prevede la normativa? Il cosiddetto Decreto Bersani, ovvero la legge numero 40 del 2007, ha determinato la portabilità dei mutui portando in auge la procedura di surroga. In merito in non ci sono riferimenti alla dest...
Surroga mutuo tasso fisso o variabile Surroga mutuo tasso fisso o variabile: il momento giusto per cambiare banca Le nuove politiche monetarie della Bce (Quantitative easing) da una parte, la gratuità della surroga dall’altra fanno di periodo quello giusto per trasferire il proprio mutu...
Mutui liquidità: come funzionano, le migliori offerte I mutui liquidità sono dei finanziamenti che possono essere richiesti da chi è già proprietario di un immobile non soggetto a ipoteca. Grazie a questi prestiti è possibile ottenere quantità di denaro anche consistenti per le proprie spese personali. ...
Calcolo mutuo surroga per trovare l’offerta più conveniente Come calcolare mutui on line Calcolare l’importo complessivo di un mutuo è un operazione piuttosto complessa in cui sono coinvolti vari fattori: capitale concesso, tasso di interesse, spese di perizia, assicurazione, ecc. Avendo tutti questi element...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *