Prestito casa, perché sceglierlo al posto del mutuo?

Prestito casa: quali vantaggi offre

È la stipula del mutuo ipotecario il passaggio preliminare all’acquisto della prima casa, ma non si tratta dell’unico prodotto finanziario disponibile. Sul mercato si sta affermando il prestito casa, finanziamento dagli importi inferiori rispetto al mutuo, ma più flessibile, rapido e dalle minori garanzie richieste. Scopriamo come funziona e le principali proposte.

Il prestito casa raramente accorda al beneficiario oltre 100mila euro (una delle rare eccezioni è il Prestito pluriennale diretto Inps, fino a 150mila euro), da impiegare per l’abitazione principale, ma anche per le seconde case o opere di ristrutturazione.

Uno dei maggiori vantaggi assicurati dal prestito casa è costituito dall’assenza di garanzie reali richieste, in altre parole il beneficiario non dovrà ipotecare l’immobile. A ciò si aggiungono i tempi di erogazione, contenuti rispetto a quelli previsti per i mutui. In certi casi si può ottenere il credito in appena una giornata e comunque all’interno di un periodo non superiore a 15 giorni.

Purtroppo a fronte dei pro citati, il cliente dovrà sostenere un contro non secondario: tassi di interesse maggiori dei mutui prima casa. Aspetto da porre a bilancio nella relazione costi-benefici del prestito casa.

Prestito casa: i finanziamenti più convenienti

Oltre ai Prestiti pluriennali diretti Inps ex Inpdap, vi sono vari enti erogatori che forniscono questo genere di prodotti. Unicredit presenta un prestito destinato all’acquisto di prima o seconda casa. Tra le finalità abbiamo anche la compera di terreni.

Le somme erogate variano da 5mila a 100mila euro. Il richiedente non dovrà fornire alla banca garanzie reali e il tasso è fisso, mentre il piano di rimborso non supera i 10 anni.

Una valida alternativa è costituita da BNL Green Famiglie. Questo consente di sostenere interventi di ristrutturazione energetica, il limite alla somma fornita è di 100mila euro. La durata è al massimo di 10 anni.

Più ridotto è l’importo accordato da CrediFriuli, che può raggiungere i 50mila euro. Il processo di rimborso può protrarsi sino a 4 anni. Anche in questo caso è previsto un tasso fisso. Findomestic, invece, assicura ai clienti di Piccolo Immobiliare un massimo di 60mila euro. Si tratta di un finanziamento destinato all’acquisto dell’abitazione principale.

Nel novero dei requisiti non abbiamo garanzie reali, assenti oneri notarili e di istruttoria. Al momento il tasso di interesse è dell’8,55%, mentre il Taeg tocca l’8,89%.

Per maggiori informazioni su questi e altri finanziamenti casa, vi consigliamo di eseguire una preventiva comparazione online delle offerte. Una volta individuato il prodotto più conveniente in rapporto alle proprie necessità, è utile, prima di sottoscrivere il prestito, richiedere un preventivo gratuito. Il vero limite al prestito casa è la sostenibilità della rata, in relazione alla quale il mutuo ipotecario risulta spesso più competitivo.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surroga mutuo tempi minimi e costi aggiuntivi Surroga mutuo tempi minimi e costi aggiuntivi: guida al credito. Sempre più di frequente, dopo l’accensione di un mutuo con un istituto bancario, il debitore desidera cambiare banca e surrogare quindi il mutuo contratto con il nuovo istituto. Ma dopo...
Prestito vitalizio ipotecario 2015 per over 60 Cos’è il prestito vitalizio ipotecario Lo scorso 19 marzo il Senato ha approvato in via definitiva il testo di legge sul prestito vitalizio ipotecario. La nuova normativa permette a tutti i cittadini con più di 60 anni (in precedenza erano necessari...
Quali sono i vantaggi della surroga mutuo? Quali sono i vantaggi della surroga mutuo? In cosa consiste? Il mutuo è senza dubbio la linea di credito più utilizzata dagli italiani per l'acquisto e la ristrutturazione di immobili. Tuttavia sono in pochi i soggetti che, al momento della sottoscr...
Abolizione Imu prima casa 2016: come cambia il mercato immobiliare Il Presidente del Consiglio Matteo Renzi ha recentemente dichiarato che, a partire dal 2016, sarà effettiva l’abolizione Imu prima casa, così come quella della Tasi (Tassa sui servizi indivisibili), situazione che potrebbe incentivare molte persone a...
Surrogare mutuo: i casi in cui conviene davvero Surroga mutuo: la moda del momento “Chi lascia la strada vecchia per la nuova…” così inizia un famoso proverbio. Eppure sembra che quanti hanno acceso un mutuo siano ben propensi a cambiare, almeno in questo periodo economico, alimentato dalle nuove...
Mutui di surroga 2015: domande ancora in crescita Mutui di surroga 2015: perché scegliere la surroga La surroga ha registrato un grande apprezzamento in termini di richieste nell’ultimo anno e mezzo. Merito di una riduzione dei tassi determinata dalle nuove politiche monetarie della BCE (Banca Cent...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *