Prestito vitalizio ipotecario 2015 per over 60

Cos’è il prestito vitalizio ipotecario

Lo scorso 19 marzo il Senato ha approvato in via definitiva il testo di legge sul prestito vitalizio ipotecario. La nuova normativa permette a tutti i cittadini con più di 60 anni (in precedenza erano necessari 65 anni) di ottenere un mutuo garantito da un immobile in loro possesso, senza perderne la proprietà.

Già previsto dalla finanziaria del 2006, il prestito vitalizio ipotecario si presenta come una valida alternativa alla nuda proprietà, poiché permette ottenere liquidità trasformando parte del valore della casa in contanti, senza dover cedere la proprietà.

Prestito vitalizio ipotecario per anziani: condizioni e tassi

Tutti gli ultrasessantenni in possesso di un immobile possono richiedere, a un istituto di credito, un finanziamento immediato con un importo variabile dal 18 al 40% del valore dell’immobile, a seconda dell’età del richiedente e delle aspettative di vita. L’interesse applicato può essere a tasso fisso o variabile.

Per quanto riguarda il rimborso del credito, questo può avvenire in maniera graduale, secondo delle modalità concordate tra le parti, senza che sia applicata la capitalizzazione annuale degli interessi. Se l’istituto e il beneficiario non pattuiscono un rimborso graduale, la legge prevede il rimborso integrale, in un’unica soluzione, in caso di morte del debitore o di vendita dell’immobile.

Il rimborso integrale è previsto anche nel caso in cui si compiano atti che riducono il valore dell’immobile, compresa la costituzione di diritti reali di garanzia in favore di terzi, come ad esempio la costituzione di una nuova ipoteca.

Se, trascorsi 12 mesi dal verificarsi di una di queste situazioni, il finanziamento non viene rimborsato, l’istituto erogatore può vendere l’immobile al valore di mercato (decurtato del 15% ogni 12 mesi).

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Surroga Mutuo e Spese Notarili: ci sono Costi da sostenere? Surroga Mutuo e Spese Notarili: ci sono Costi da sostenere? La surroga mutuo è un intervento che consente di cambiare un mutuo senza alcun costo. Grazie alla portabilità dell’ipoteca, infatti, possiamo cambiare il proprio mutuo attivandone al suo pos...
Spread oggi: come si calcola e perché è importante Spread btp italia/bund 10 anni Il termine Spread viene utilizzato per indicare il differenziale di rendimento offerto da Btp a 10 anni e dall’omologo termine tedesco indicato come Bund. Spread che in realtà potrebbe essere utilizzato per indicare an...
Mutuo BNL Affitto Più: Come funziona e recensioni Per chi non sa decidersi tra la scelta di richiedere un mutuo a tasso fisso o un mutuo a tasso variabile, la BNL mette a disposizione un nuovo prodotto di tipo intermedio, che risponde per la prima volta alle esigenze di questa utenza: il Mutuo BNL A...
Calcolo surroga mutuo: come funziona nel 2019 Il calcolo della surroga del mutuo è un dato fondamentale per scegliere se, come e presso quale banca eseguire un'operazione di portabilità di un finanziamento. Il calcolo della surroga è infatti la misura del risparmio cui va incontro l'intestatario...
Rinegoziazione mutuo: come richiederla e quali i vantaggi La rinegoziazione del mutuo, al pari di una surroga del mutuo, è una procedura gratuita che interviene sul contratto di mutuo in essere con una banca e che consente al mutuario di ottenere condizioni di rientro dal debito più vantaggiose rispetto a q...
Come funziona la portabilità mutuo casa? Quali sono le potenzialità della portabilità mutuo casa? La portabilità del mutuo, conosciuta anche come surroga, è un’opportunità introdotta dalla legge numero 40 del 2 aprile 2007, e si riferisce alla procedura di trasferimento del mutuo da una ba...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *