Surroga mutuo Inpdap regolamento

Surroga mutuo Inpdap regolamento: a chi sono rivolti

Il Decreto Salva Italia varato dal Governo Monti ha definito la soppressione dell’Inpdap, che a gennaio 2012 è stato accorpato all’Inps. Tutte le prestazioni rivolte agli iscritti della pubblica amministrazione sono quindi di competenza dell’Inps che, tramite la Gestione Dipendenti Pubblici, garantisce agli iscritti i servizi erogati in precedenza dall’Inpdap.

Tra questi troviamo i finanziamenti Inpdap, linee di credito a condizioni agevolate dedicate a pensionati e dipendenti della pubblica amministrazione. I prestiti Inpdap si dividono in: piccoli prestiti, prestiti pluriennali e mutui ipotecari.

I mutui Inpdap sono finanziamenti a tassi agevolati finalizzati all’acquisto di unità abitative non di lusso destinate a diventare la residenza dell’iscritto o per la surroga di mutui prima casa sottoscritti con istituti di credito.

Surroga mutuo Inpdap regolamento: condizioni contrattuali

Il regolamento mutui Inpdap stabilisce che i finanziamenti possano avere un piano di rimborso strutturato in 10, 15, 20, 25 o 30 anni. L’importo massimo finanziabile è pari a 300 mila euro. I mutui Inpdap sono concessi solo agli iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali da almeno tre anni.

Il tasso di interesse applicato può essere fisso o variabile. Nel caso si sottoscriva un mutuo a tasso fisso si avrà un Tan del 3,75% per tutto il periodo di rimborso, mentre i mutui a tasso variabile prevedono un Tan fisso (3,50%) per il primo anno di ammortamento e variabile per il resto dell’ammortamento.

La presentazione delle domande deve avvenire per via telematica nelle finestre temporali stabilite: dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Crisi greca: quali sono gli scenari per il mercato mutui? Mutui: i rischi con la crisi greca La crisi greca ha gettato per qualche settimana i mercati nello scompiglio, soprattutto in quei momenti caratterizzati da una perdita di fiducia e dalla convinzione che un accordo tra ellenici e creditori sarebbe s...
Sostituzione mutuo prima casa agevolazioni fiscali Sostituzione mutuo prima casa agevolazioni fiscali: quali sono i benefici previsti? Nel novero delle spese che possono essere detratte dal reddito vi sono anche gli interessi e le spese dei mutui ipotecari. La normativa fa riferimento ai finanziament...
Mutuo prima casa giovani Per il mutuo prima casa giovani sono previsti degli aiuti dallo Stato, che valgono anche per le famiglie monogenitoriali con figli e per i lavoratori atipici, a patto che i beneficiari abbiano meno di 35 anni. Mutuo: come funziona il Fondo di garanz...
Surroga mutuo come funziona? Come ottenerla? Surroga mutuo come funziona: come avviene il processo di surrogazione? La surroga del mutuo è l’operazione che permette al mutuatario di può spostare il mutuo contratto con una banca prima in un altro istituto di credito. Tuttavia non si tratta di u...
Surroga del mutuo come funziona? È conveniente? Surroga del muto come funziona? Come si svolge l’operazione? Quali sono i principali vantaggi associati? Si tratta davvero di un’operazione conveninte? Ecco tutte le risposte più importanti per orientarsi nella realtà della surroga del mutuo. Surrog...
Surroga del mutuo prima casa Cos’è la surroga del mutuo prima casa La surroga, o portabilità, di un mutuo è l’operazione che permette di spostare un finanziamento da un istituto di credito ad un altro mantenendo l’ipoteca originaria. Da non confondersi con la rinegoziazione, la...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *