Surroga mutuo tempi minimi e costi aggiuntivi

Surroga mutuo tempi minimi e costi aggiuntivi: guida al credito. Sempre più di frequente, dopo l’accensione di un mutuo con un istituto bancario, il debitore desidera cambiare banca e surrogare quindi il mutuo contratto con il nuovo istituto. Ma dopo quanto tempo è davvero possibile traslare un mutuo da banca all’altra senza dover pagare penali?

La risposta è semplice: non esiste un tempo minimo prima del quale non è possibile surrogare il mutuo, tuttavia alcuni istituti di credito richiedono al momento della stipula di un mutuo il pagamento di almeno sei rate per verificare l’affidabilità creditizia del cliente. Esistono tempi minimi da rispettare per surrogare un mutuo solo se questi sono previsti dal contratto di mutuo che si è sottoscritto.

Inoltre passando da un istituto ad un altro è necessario fare attenzione ai costi legati al finanziamento applicati dalla seconda banca, che potrebbero rivelarsi più dispendiosi del previsto. E’ quindi necessario, prima di surrogare un muto, fare molta attenzione al Tan e al Taeg, valori che indicano l’interesse e le spese di gestione applicate al finanziamento, proposti sia dalla banca di partenza che da quella nella quale si desidera surrogare il mutuo.

Dunque per la surroga mutuo tempi minimi e costi aggiuntivi dipendono solo dagli accordi che sono stati presi con la banca di partenza e dal contratto che si va a stipulare con la banca designata a ricevere il mutuo.

Altri articoli sulla surroga del mutuo

Mutui per giovani prima casa Mutui per giovani senza lavoro fisso Il Fondo prima casa garantisce i mutui che coprono fino al 100% del valore immobiliare. Una buona notizia per le giovani coppie e i lavoratori precari che vogliono comprare casa. A renderlo noto è la Banca d'Ital...
Cos’è e come funziona la portabilità del mutuo? Cos’è e come funziona la portabilità del mutuo? Se consideriamo la portabilità in rapporto a un mutuo, stiamo in realtà facendo riferimento a un procedimento previsto dalla legge numero 40 del 2 aprile 2007, la legge che ha convertito il Decreto Bers...
Mutui liquidità: come funzionano, le migliori offerte I mutui liquidità sono dei finanziamenti che possono essere richiesti da chi è già proprietario di un immobile non soggetto a ipoteca. Grazie a questi prestiti è possibile ottenere quantità di denaro anche consistenti per le proprie spese personali. ...
Mutuo tasso fisso: perché e come sceglierlo Cos’è un mutuo tasso fisso Il mutuo è un contratto mediante il quale una banca una finanziaria (mutuante) consegna al cliente (mutuatario) una somma che questo si obbliga a restituire, maggiorata di un interesse, tramite il pagamento di rate periodi...
Mutuo sostituzione ristrutturazione: quello che serve sapere Cos’è il mutuo sostituzione più ristrutturazione? Il mutuo sostituzione più ristrutturazione è un finanziamento rivolto a quanti hanno la necessità di effettuare lavori di ristrutturazione (sia strutturali che estetici) su un immobile già oggetto di...
Surroga del mutuo prima casa Cos’è la surroga del mutuo prima casa La surroga, o portabilità, di un mutuo è l’operazione che permette di spostare un finanziamento da un istituto di credito ad un altro mantenendo l’ipoteca originaria. Da non confondersi con la rinegoziazione, la...

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *